Dal 4 marzo 2016, in seguito alla pubblicazione sulla G.U. n. 52 del 03.03.2016 della Determina AIFA 01.02.2016, è stato modificato il regime prescrittivo anche della specialità medicinale NORLEVO® 1,5 mg 1 cpr.

Il regime prescrittivo di tale farmaco, è variato da ricetta non ripetibile a quello di seguito riportato, eliminando anche l’obbligatorietà del test di gravidanza:

  • per le pazienti di età pari o superiore a 18 anni: medicinale non soggetto a prescrizione medica (SOP)
  • per le pazienti di età inferiore a 18 anni: medicinale soggetto a prescrizione medica da rinnovare volta per volta (Ricetta Non Ripetibile)

Il farmacista, per essere sicuro della maggiore età dell’acquirente, dovrà richiedere l’esibizione di un documento di identità. Se la paziente ha un’età inferiore a 18 anni dovrà rifiutarsi di dispensare il farmaco senza presentazione di ricetta medica non ripetibile.

E’ stato quindi equiparato il regime di dispensazione della pillola Norlevo®, a base di levonorgestrel, a quello della cosiddetta “pillola dei cinque giorni dopo”, l’uliprostal acetato (EllaOne®)

Ma quali sono le differenze tra le due pillole?

La differenza principale riguarda il periodo dopo il rapporto a rischio entro il quale il farmaco deve essere assunto. Nel caso del levonorgestrel (Norlevo®) l’assunzione della compressa deve avvenire entro 72 ore dal rapporto sessuale non protetto ma per garantire la massima efficacia contraccettiva deve essere presa il prima possibile (la percentuale di riuscita è maggiore entro le 12 ore). Nel caso dell’uliprostal acetato, invece, il tempo entro il quale la compressa deve essere assunta è di massimo 120 ore (5 giorni) ma comunque, per ottenere una maggiore efficacia, deve essere presa quanto prima possibile dopo il rapporto sessuale.
Un’altra differenza riguarda il prezzo: Norlevo® è molto più economica con un prezzo di euro 13.00, mentre EllaOne® costa euro 26,90.
Essendo entrambi i farmaci non più soggetti a ricetta medica, il consiglio del farmacista assume un ruolo fondamentale nell’istruzione della paziente.
Si ricorda quindi che la confezione di entrambe contiene un’unica compressa che può essere assunta per via orale indifferentemente a stomaco pieno o vuoto. In caso di vomito entro 3 ore dall’assunzione della pillola, è necessario assumere un’altra compressa.
Queste pillole non funzionano in caso di gravidanza già in atto e non DEVONO essere utilizzate come contraccettivo regolare.
E’ anche importante non usare EllaOne® e Norlevo® insieme: questo potrebbe ridurre l’efficacia di entrambe.

© Riproduzione riservata

Quanto riportato esprime contenuti ed opinioni personali dell’autore che ha scritto il post. Queste opinioni non coincidono necessariamente con quelle di FarmaciaVirtuale.it.