I corsi di formazione per farmacisti preparatori in Italia

0
corsi farmacisti preparatori

Un buon percorso universitario ed uno studio da autodidatta su testi di galenica garantiscono una sufficiente formazione per la pratica di laboratorio galenico, ma è dal confronto con colleghi e professionisti più o meno veterani del settore che può nascere lo stimolo a voler approfondire sempre di più le conoscenze ed a vedere con occhio critico il proprio modus operandi. L’ottenimento di un titolo accademico (master), di un certificato di specializzazione, di un corso specifico di galenica sono un punto a favore sul proprio curriculum e destano quasi sempre interesse nel datore di lavoro. Tra i corsi più conosciuti vi sono: i corsi di Galenica del Dr Jager – Cortona (AR), la Scuola permanente di Galenica UTIFAR –Palermo e Roma, i corsi Bresciani Formazione – Firenze. Un buon investimento sulla propria formazione è rappresentato da un master universitario. L’Università di Roma – La Sapienza e l’Università di Camerino offrono master di II livello dalla durata annuale in preparazioni galeniche mentre l’Università di Milano ha da poco inaugurato un master di primo livello in tecnico di laboratorio. L’Università di Napoli – Federico II ha istituito un corso di perfezionamento in preparazioni galeniche, mentre L’Università di Siena realizza un corso di perfezionamento in preparazioni galeniche fitoterapiche. Non sono pochi gli annunci online di farmacie che ricercano unicamente preparatori galenici o personale esperto di laboratorio piuttosto che di omeopatia o fitoterapia. Quindi il mio consiglio non può che essere quello di specializzarsi e differenziarsi, plasmando un proprio percorso formativo, partendo da una buona galenica “di base”, andando poi a ricercare corsi specifici per forme farmaceutiche (corso su capsule, compresse, colliri, creme ecc.) o per argomenti (galenica fitoterapica, galenica veterinaria, galenica omeopatica). Sicuramente crearsi un know how, fondato su uno studio specifico e costante non può che giovare se stessi e la propria attività di laboratorio.

Blog di FarmaciaVirtuale.it: Vuoi collaborare?

CONDIVIDI
Articolo precedenteHoodia Gordonii e preparazioni galeniche, quale normativa seguire?
Articolo successivoDivieto di preparazioni galeniche: storia, luci ed ombre.

Laureato in Farmacia Industriale presso l’università di Roma La Sapienza, ha ricoperto il ruolo di farmacista preparatore e coordinatore di controllo qualità presso una di officina di produzione di integratori; in seguito ha collaborato in diverse farmacie come farmacista preparatore galenico. Ha conseguito un master in preparazioni galeniche ad uso umano e veterinario presso l’università di Roma La Sapienza, attualmente socio UGI (Unione Galenisti Italiani).