Autori Articoli di Alfonso "Alf" Di Stasio

Alfonso "Alf" Di Stasio

5 ARTICOLI 4 COMMENTI
Alfonso "Alf" Di Stasio, farmacista, ha da sempre avuto la passione per l'informatica, per la fotografia e per il viaggio. Particolarmente interessato dall'aspetto organizzativo e gestionale. A settembre 2007 fonda FarmaciaVirtuale.it, nell'ottobre del 2012 lancia FarmaMonitor.it, piattaforma di recensioni su aziende, prodotti e servizi del settore farmaceutico. A ottobre 2014 lancia "Esperto Risponde", progetto collaborativo per condividere la conoscenza legata all'esercizio della professione del farmacista.
farmacia nemici

I nemici la farmacia li ha già al suo interno…

I farmacisti titolari di farmacia dovrebbero lamentarsi di meno evitando di vedere il “sistema come la causa di tutti i mali” e sviluppare la consapevolezza che sono loro stessi gli artefici del proprio male.
sistema farmacia

Quei “due click” che “dematerializzano il paziente” e catalizzano la fine della farmacia

Cerchiamo di capire come si contestualizzano quei "due click" che favoriranno la "dematerializzazione del paziente" dalla farmacia e catalizzeranno la fine del sistema farmacia.
scontrino medio farmacia

Nel 2017 ancora a parlare di scontrino medio farmacia?

Lo scontrino medio farmacia è uno strumento obsoleto e per nulla concreto per misurare l'andamento della propria attività. E nel 2017 c'è ancora chi ne fa largo utilizzo...
software gestionale farmacia

I dati del software gestionale farmacia sono del farmacista o della software house?

Un momento di riflessione è doveroso su uno degli aspetti meno considerati nella professione del farmacista imprenditore: i dati legati alla propria attività, sono del farmacista o della software house?
incentivo economico ai farmacisti collaboratori

Incentivo economico ai farmacisti collaboratori, scelta sostenibile o controproducente?

L'incentivo economico ai farmacisti collaboratori è tra le strategie per motivare il team di lavoro e far crescere la propria attività. Non sempre però porterebbe risultati sperati, diventando addirittura controproducente.