Ogni anno escono sul mercato, in ogni settore, novità o almeno prodotti che promettono di essere innovativi. Le fiere specializzate che si susseguono sono l’occasione per la loro presentazione. Ma in un mercato sempre più competitivo il farmacista dovrebbe fare alcune considerazioni prima di introdurre la novità nel suo magazzino. Credere nel prodotto ed essere convinto della sua efficacia è la cosa fondamentale. Non potrete certo consigliare ai vostri clienti un qualcosa che non conoscete bene e della cui efficacia non siete convinti. Questo però oggi non basta, perchè dovremmo accertarci che la novità sia appannaggio di vendita esclusiva del nostro settore, che la gdo ne sia esclusa , come pure la vendita in Internet. Già, sono tempi duri, ma dobbiamo tutelarci da una concorrenza che non potremmo sostenere. Dirò di più, oggi si deve sicuramente pensare alla concorrenza tra le farmacie, le parafarmacie, le erboristerie, le sanitarie, le profumerie quindi si dovrebbe puntare ad avere una esclusiva di zona. Forse non sarà facile da ottenere dai grossi marchi ma con ditte più piccole di cui voi avete piena fiducia nella serietà e nella qualità dei prodotti non sarà impossibile. Questo vi costringerà ad assumervi la piena responsabilità di ciò che vendete, e quindi di approcciarvi al cliente in modo diverso, più professionale e, finalmente , più autorevole. Scovare l’articolo innovativo per primi, gestirlo in esclusiva, almeno per un anno, porterà un vantaggio enorme al vostro negozio in termini di prestigio ma anche di margine. Non dimentichiamoci che vendere articoli che sono acquistabili dappertutto ci coinvolgerà in una frustante guerra dello sconto che ci vedrà sconfitti sopratutto sul piano professionale oltre che su quello economico. Quindi partecipiamo a tutte le fiere per tenerci aggiornati e per trovare quella novità da proporre con soddisfazione nel nostro esercizio, ce ne basterebbe una all’anno.

© Riproduzione riservata

Quanto riportato esprime contenuti ed opinioni personali dell’autore che ha scritto il post. Queste opinioni non coincidono necessariamente con quelle di FarmaciaVirtuale.it.

Carlo Camera, già direttore di farmacie comunali ed aziende di farmacie comunali, tutor per tirocinanti laurea in farmacia e scienze erboristiche per l'Università di Milano e Pavia. Membro di commissione ispettiva per le farmacie di Milano. Consulente per lo sviluppo di farmacie, parafarmacie ed erboristerie.