La piattaforme di messaggistica istantanea più usate in Italia sono Telegram e WhatsApp con un vantaggio della seconda rispetto alla prima.

Come possono questi strumenti essere d’aiuto per il farmacista del nuovo millennio?

Stare a fianco al cliente/paziente per essere contattati rapidamente.

È questo l’obiettivo delle farmacie che stanno al passo con i tempi attivando il servizio di contatto tramite WhatsApp.

Molti clienti preferiscono mandare un messaggio istantaneo piuttosto che telefonare o fare la fila per richiedere un prodotto o un consiglio.

Il farmacista ha il vantaggio di rispondere quando ha due minuti liberi senza trascurare il banco per rispondere al telefono.

Per cosa può essere utile usare WhatsApp in farmacia?

Può essere utile per prenotare o chiedere la disponibilità di un prodotto o di un farmaco o per chiedere consigli su come utilizzare un prodotto farmaceutico.

Queste piattaforme possono favorire un avvicinamento tra il farmacista ed il cliente.

Per il farmacista WhatsApp può rappresentare un utile strumento di marketing da usare per mandare le proprie offerte, segnalare eventi particolari così da richiamare periodicamente ed agevolmente i clienti in farmacia.

Il farmacista può usare inoltre WhatsApp per prenotare il ritiro di un farmaco e ridurre di conseguenza le file, almeno con i clienti più giovani e quindi abituati alla tecnologia.

L’interazione è legata al fatto che le persone hanno la tendenza a leggere più velocemente i messaggi di WhatsApp, che tra l’altro viene usato per comunicare con tutte le persone della loro vita privata, piuttosto che aprire e leggere una email.

Per le farmacie e parafarmacie online può essere utile usare esperienza il proprio business e per migliorare la comunicazione a distanza coi propri clienti. Fornire offerte periodiche targettizzate.

Un esempio tra tanti…

Se ho un cliente che online ha acquistato un prodotto per il colesterolo, posso avvertirlo quanto lo sta per terminare e mandargli una offerta personalizzata. Posso comunicare lo stato di un ordine, posso dargli informazioni sui costi di spedizione e sulla disponibilità di un prodotto. Insomma tutte quelle informazioni veloci e concise che servono a fidelizzare e a far tornare il cliente ad acquistare.

E’ importante però non usare il proprio numero personale per non rischiare di essere contattati anche la domenica o durante l’orario di chiusura della farmacia.

© Riproduzione riservata

Quanto riportato esprime contenuti ed opinioni personali dell’autore che ha scritto il post. Queste opinioni non coincidono necessariamente con quelle di FarmaciaVirtuale.it.