Alfonso Di Stasio

32 ARTICOLI 15 COMMENTI
Alfonso Di Stasio, farmacista, divulgatore, con la passione per la comunicazione, la fotografia e per il viaggio. Particolarmente interessato all'aspetto organizzativo e gestionale della farmacia.

Il dispendio di energie nella comunicazione sui social media

0
È interessante osservare come le farmacie territoriali usino risorse per “alimentare” i social network senza però considerare alcune dinamiche insite del mezzo usato e proprie del target di riferimento, il paziente.

Paziente nei luoghi fisici ed interazioni: due entità che non piacciono a tanti titolari...

0
Ciò che - ancora - giustifica la presenza del farmacista sul territorio è la sua “fisicità”, ma invece succede che…

📷 Un commento alla vetrina del «Black friday» in farmacia

0
Un commento alla vetrina di una farmacia a tema «Black Friday», estratto dal percorso “Comunicare in farmacia”.

Remunerazione del farmaco: se si variassero le quote di spettanza?

4
Una disamina sui vari aspetti legati ad una possibile strada alternativa alla riforma della remunerazione.

Al mulino di chi?

0
A quale mulino porta acqua la farmacia, nell’attività di tutti i giorni?

Cosa comunica la tua attività quando entra un paziente?

0
Ti sei mai chiesto cosa comunica la tua attività quando un paziente mette piede al suo interno?

Comunicare sui Social, ovvero parlare al… target che non c’è!

0
Un breve estratto dal mio percorso “Comunicare in farmacia”, che mette in luce un punto di vista poco discusso.

Prego!

2
Ovvero il peggior modo per accogliere un paziente al banco. Una riflessione su come la «terapia dell'accoglienza» possa far bene alla relazione.

Perché gli utenti chiedono lo sconto al banco?

4
Una riflessione sul perché alcuni utenti sono portati a chiedere lo sconto al banco e qualche suggerimento utile per affrontare il problema.

Se il distributore intermedio diventa anche titolare di farmacia…

0
I distributori intermedi hanno trasformato il ruolo e snaturato la mission originaria sul territorio. In che modo approcciare il problema?