CRM farmacia, vincere la crisi con la tecnologia

Nonostante la crisi, il CRM, acronimo di Customer Relantionship Management cresce grazie ai costi ridotti e a soluzioni su misura costruite appositamente per le piccole imprese.

Come cambia il CRM

Il CRM è uno strumento tecnologico che permette di gestire tutto quello che ruota intorno al rapporto dell’azienda con il cliente.

Mentre, fino a poco tempo fa, era considerato un sistema complesso e costoso adatto solo a grandi aziende, ora anche le piccole imprese hanno compreso che l’informatizzazione è imprescindibile e che l’uso di questo strumento può facilitare la gestione, aumentando l’efficienza e ottimizzando i costi.

L’amministratore delegato di Siseco, Roberto Lorenzetti, spiega come questo sia realizzabile.

Il CRM non è più un modello unico, ma viene personalizzato e modellato di volta in volta in base alle esigenze dell’azienda che lo andrà ad utilizzare.

Con poche operazioni è possibile controllare l’intera parte commerciale; si monitorano le vendite e il rendimento dei venditori in modo da potere tenere sotto osservazione l’attività di vendita nella sua complessità.

Un valore aggiunto è rappresentato dalla possibilità di focalizzare in maniera chiara le esigenze del cliente incrementando la redditività dell’azienda.

Le nuove soluzioni CRM

Il sistema CRM è diventato uno strumento più flessibile che studia le migliori soluzioni mirate di volta in volta alle esigenze dell’azienda che lo richiede.

La Siseco ha ideato quattro nuovi strumenti gestiti totalmente via web attraverso altri mini siti creati appositamente per intercettare nuovi potenziali clienti, indicizzati secondo le ultime tecnologie SEO.

Si dispone, in questo modo, di un sistema per la ricerca di nuovi clienti, per la gestione della forza vendita, con attività di contact center e telemarketing per call center, help desk e assistenza clienti.

Non è un caso che la personalizzazione di questo tipo di strumento nasca proprio in un momento di crisi. In un periodo di incertezza la fidelizzazione del cliente e la ricerca di nuovi diventa fondamentale.

Nella piccola impresa stanno riscuotendo grande successo gli strumenti on demand, il cui vantaggio è rappresentato dall’inesistenza del costo iniziale e del pagamento esclusivo dei servizi realmente utilizzati. E il CRM farmacia?

CRM farmacia, ancora troppo presto?

Mentre le software houses sono ancora troppo impegnate a seguire le modifiche repentine della legislazione nazionale, il settore CRM farmacia è alla preistoria, la procedure delle vendite al banco o le procedure post-vendita non sono attualmente in grado di gestire un carico di informazioni dinamiche diverse dalle classiche acquisite.

Il failover di partenza probabilmente è imperniato sul cardine, ovvero fare soldi. Meglio sviluppare un e-commerce, un tool per integrare un robot, o ‘perdere tempo’ con un buffo CRM farmacia che nemmeno il farmacista potrebbe saper utilizzare?

Ed ecco date tutte le risposte: niente CRM farmacia.

Ricevi gli approfondimenti per la tua professione

Riceverai periodicamente i contenuti e le analisi degli autori del Blog.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.
Alfonso Di Stasio
Alfonso Di Stasiohttps://comunicareinfarmacia.com/
Farmacista e Founder di FarmaciaVirtuale.it, negli anni ha sviluppato competenze in ambito farmaceutico retail, con particolare attenzione agli aspetti operativi e gestionali della farmacia. Ha perfezionato la propria carriera con gli studi in Scienze della comunicazione. Oggi è Pharma communication specialist e aiuta aziende e stakeholder del pharma a comunicare ai rispettivi target di riferimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here