Lavorare sul Web è il lavoro del futuro.

L’e-commerce è un’estensione della farmacia fisica e come tale ha bisogno di persone competenti che conoscano il Web e sappiano come interpretare i cambiamenti.

Alcune farmacie si affidano ai Webmaster per tutti gli aspetti informatici mentre i farmacisti si occupano di allestire o supervisionare gli ordini, soprattutto se si tratta di ordini con farmaci Sop e Otc, oppure di rispondere alle richieste di consigli da parte dei clienti/pazienti.

Altre farmacie, invece, affidano la gestione dell’e commerce ai propri farmacisti dipendenti. Questi si devono occupare di gestire l’ordine dall’inizio fino alla fine del confezionamento.

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

Altri ancora devono gestire tutti gli aspetti legati al marketing.

Ma cosa vuol dire davvero per un farmacista lavorare sul Web?

Ci sono molti modi per lavorare online.

Il farmacista online può scrivere contenuti di valore da postare sul blog della farmacia o su una rivista di settore, può consigliare ad un paziente il prodotto più giusto per le proprie necessità.

Cosa può fare il farmacista per essere utile ad un cliente/paziente dietro la tastiera di un pc?

Può scrivere articoli utili al paziente, che siano in grado di aiutarlo a scegliere un prodotto piuttosto che un altro, che spieghino quali sono i rimedi efficaci in un determinato periodo dell’anno, per curare i piccoli problemi transitori che non richiedano il supporto del medico.

Ad esempio cosa si può prendere per curare un raffreddore, un’influenza, se sia meglio assumere paracetamolo o ibuprofene.

Ma di fatto, di quali competenze ha bisogno un farmacista che lavora sul Web?

Le competenze che deve avere un farmacista che lavora sul Web dipendono dal ruolo ricoperto sulla piattaforma.

Se il farmacista si occupa di scrivere articoli, deve conoscere gli strumenti più comuni come WordPress, Ppenoffice o i programmi della suite Office così come anche la posta elettronica, i motori di ricerca.

Egli deve avere una buona conoscenza della Seo, ovvero la Search engine optimization, che è l’arte di riuscire a posizionare un articolo sulle prime pagine di un motore di ricerca come Google per una determinata parola chiave o keyword.

Per i farmacisti che gestiscono l’e commerce, è importante imparare a scrivere le descrizioni dei prodotti che sono venduti sull’e commerce e, anche per fare questo, è fondamentale avere basi di Seo, a meno che, una volta scritti gli articoli, non ci sia un esperto che li rielabori in ottica Seo.

Marketing online per la farmacia

Un altro lavoro che può essere affidato al farmacista online è sicuramente la gestione del marketing online.

Il marketing comprende diversi attività per la valorizzazione e la promozione della farmacia online.

L’invio delle newsletter con le promozioni richiede la conoscenza di almeno un programma che sia in grado di inviare mail ad un numero copioso di persone.

La gestione dei social, la gestione e creazione delle campagne fino ad arrivare ai rapporti con i sistemi di affiliazione per migliorare le performance del proprio e commerce ed incrementare le vendite.

Questi ultimi aspetti però è difficile che vengano affidati ad un farmacista. Essendo queste attività impegnative che richiedono esperienza, si preferisce affidarle ad un esperto esterno che sia in grado di crearle e gestirle.

Il consiglio del farmacista

Una polemica a cui mi capita assistere spesso è che l’online rischia di oscurare il rapporto diretto e l’empatia fondamentale per il consiglio.

Cosa si può fare per arginare questo aspetto? Ad esempio una videochiamata su Skype, almeno per le richieste di lieve entità.

© Riproduzione riservata

Quanto riportato esprime contenuti ed opinioni personali dell’autore che ha scritto il post. Queste opinioni non coincidono necessariamente con quelle di FarmaciaVirtuale.it.